martedì 30 settembre 2014

Rainbow Loom a catenella tripla


Ciao amici e amiche come state? 
Ho realizzato un Rainbow Loom a catenella tripla  
e al posto del telaio ho adoperato anche questa volta due matite, 
ma si possono usare le dita e due forchette.
E' molto facile... i passaggi sono meccanici, ma si imparano velocemente.
Ci vuole solo tanta manualità  e pazienza.





Il braccialetto è in due colori azzurro e rosso.
 Vi consiglio, per questo modello due colori diversi, perché così 
si nota meglio il disegno a "lisca di pesce".
Il braccialetto è più robusto rispetto a quelli che ho realizzato in altri modelli
(es. a catenella singola e a catenella doppia).
Se avete provato a realizzarli avrete sicuramente notato la differenza.


Braccialetto a catenella tripla



Se volete imparare anche voi 
seguite il mio Tutorial!
Grazie ...




CIAO









Ti potrebbe interessare:
  1. Rainbow Loom a catenella singola 

  2. Rainbow Loom a catenella doppia

     


sabato 27 settembre 2014

3 Anni di Blog

Ciao a tutti! 
Oggi 27 settenbre 2014 
 il mio blog compie 3 anni.


Sono stati anni un pò difficili, perché sono stata diverso tempo senza scrivere nel blog. Ma poi sono ritornata, perché mi piace scrivere e mi piace creare ... avevo pensato quasi di eliminare il blog, ma poi mi sono detta:" Non posso farlo perché anche questo blog è una mia creazione." E quindi non l'ho fatto e va bene così .... bando alle ciance volete venire a festeggiare il COMPLIBLOG? Vi aspetto tutte 


CIAO 



martedì 16 settembre 2014

Rainbow Loom - Braccialetto a catenella doppia senza telaio

Ciao ragazze, ho preparato un secondo tutorial sui Rainbow Loom, i braccialetti con gli elastici.
In questo Tutorial però, a differenza dell'altro, vi spiego come si realizza un braccialetto a catenella doppia come quello nella foto, che ho fatto io personalmente.
 E' diverso dall'altro modello ed è più robusto ... io personalmente preferisco questo modello proprio perché è più robusto rispetto a quello a catenella singola

Vi piace? Vorreste imparare a realizzarne uno anche voi?!?
Ho usato elastici trasparenti glitterati ... sono belli ma secondo me anche un po' delicati.
Se si maneggiano tropo i brillantini tendono a staccarsi.
Comunque, il braccialetto una volta al polso fa la sua figura.


martedì 9 settembre 2014

Linky party

Ciao amiche, dopo tanto tempo partecipo a due Linky party
... due buone occasioni per conoscere altri blog, ma anche per far conoscere il proprio blog.

E così, visto che aspettavo queste nuove occasioni, me ne approffito! 
E voi? 



4° Linky Party di CALENDULA E CAMOMILLA  scade il 30 settembre;







Sesta edizione di "CONOSCIAMOCI" di SPICCHI DEL GUSTO

lunedì 8 settembre 2014

Ludovico Ariosto

Oggi c'è un drago al posto della scritta Google avete visto? 
Sì perché Mr. G vuole celebrare il 540° anniversario della nascita di Ludovico Ariosto, il celebre poeta e commediografo nato a Reggio Emilia.





Doodle di Google

Ci sono il drago (che forma la sritta Google), l'ippogrifo, la lancia e una donzella sull'isola. Questi sono i personaggi dell' "Orlando furioso", famosa opera dell'Ariosto.
L’Orlando furioso è un poema cavalleresco composto da 46 canti in ottave e racconta la storia del cavaliere Orlando e di altri personaggi, le cui vicende si intrecciano di continuo creando diversi fili narrativi. Sullo sfondo della guerra tra musulmani e cristiani, viene raccontata la storia di Angelica, una donna bellissima piena di spasimanti che infine decide di sposare il musulmano Medoro, causando la follia di Orlando e l’ira degli altri cavalieri che le avevano fatto la corte. Il poema racconta inoltre la vicenda d’amore tra il cavaliere pagano Ruggero e la guerriera Bradamante, che porterà alla nascita nel racconto della Casa d’Este.


Non è finto il destrier, ma naturale,
ch'una giumenta generò d'un Grifo:
simile al padre avea la piuma e l'ale,
li piedi anteriori, il capo e il grifo;
in tutte l'altre membra parea quale
era la madre, e chiamasi ippogrifo;
che nei monti Rifei vengon, ma rari,
molto di là dagli aghiacciati mari.
Quivi per forza lo tirò d'incanto;
e poi che l'ebbe, ad altro non attese,
e con studio e fatica operò tanto,
ch'a sella e briglia il cavalcò in un mese:
così ch'in terra e in aria e in ogni canto
lo facea volteggiar senza contese.
Non finzion d'incanto, come il resto,
ma vero e natural si vedea questo.

(Canto VI dell'Orlando furioso)

La torta di mele

Ciao care amiche che cosa fate di bello?
Oggi vi voglio darvi una ricetta per preparare la torta di mele, la classica ricetta della nonna.
La mia mamma l'ha preparata per il pranzo, ma è anche buona per la prima colazione.






INGREDIENTI:

  • 250 gr di farina
  • 4 mele 
  • 2 limoni (succo)
  • 150 ml di latte
  • 125 gr di burro
  • 125 gr di zucchero
  • 3 cucchiai di zucchero di canna 
  • 3 uova  
  • 1 lievito e 1 vanillina 




Come si prepara?
E' facile!
Si mescolano insieme uova, zucchero, lievito, vanillina e succo di limone.
Si aggiunge la farina e si amalgama assieme all'impasto.
 Si versa l'impasto in una teglia imburrata.
Dopo si mettono sopra spicchi di mela e si inforna a 180° per 50-60minuti.
Una bella spolverata di zucchero di canna sopra la rende croccante e lucida.

Ed ecco pronta da mangiare!


Un felice lunedì a tutte!

venerdì 5 settembre 2014

Cintura di fiori

Ciao care amiche come state?
 Agosto ormai se ne è andato e come vi è iniziato settembre? 
Spero bene.

 Ragazze vi voglio mostrare questa bell'issima idea!
 E' una cintura realizzata all'uncinetto molto originale vero?





La cintura è formata da 11 fiori lavorati separatamente e uniti lateralmente, 
durante la lavorazione dell'ultimo giro, formando una striscia. 
E' in colore verde e rosa fucsia; il cordoncino è lavorato a catenella.





Questo è lo schema a uncinetto dei fiori della cintura.
Visto nella raccolta "Uncinetto facile facile".

Adesso vi saluto e alla prossima


Felice serata


domenica 31 agosto 2014

Braccialetto con elastici

Ciao ragazze come state? Come avete trascorso questa domenica?
Io oggi sono stata a casa a sistemare delle foto che, avevo scattato in questi giorni ed,
è venuto fuori un interessante Tutorial.

Come realizzare un braccialetto con elastici senza l'uso del telaio.
 Care amiche, sto parlando del Rainbow Loom o Loom Bands, 
braccialetto coloratissimo intrecciato in modi diversi.
Per chi non lo sapesse, il Loom Bands è in versione rinnovata 
e molto più glamour degli Scooby Doo degli anni 90'.
 Guardando alcuni video su youtube, ho imparato a realizzarne uno,
 senza l'uso del telaio (anche perché non ce l'ho), usando due semplici apis e,
nel modo più semplice, utilizzando 1 elastico solo.






 Prima di spiegare come realizzare il braccialeto, parliamo dell'occorrente per poterlo fare.
E' indispensabile l'uncinetto di plastica, i gancini e basta solo una manciata di elastici colorati.



Tutto il materiale l'ho trovato nel sacchettino assieme agli elastici.
Questi gli ho comprati in questi giorrni. 
Ce li ho di diversi tipi: glitterati, trasparenti, in colore normale e a pois, che sono i più belli.
Ma adesso vediamo come si inizia.


Una volta decisi i colori, si inserisce il primo elastico incrociato come un 8.




Dopo, infiliamo  il secondo elastico dritto e 
con l'uncinetto, messo nel punto esatto della foto, 
perché ho visto che da lì è più facile da prenderlo,



farlo scivolare sopra al secondo elastico messo dritto.
Lo stesso fare anche dall'altra parte.






Si forma così una specie di cerchio come vedete nella foto.
Dopo si infila un altro elastico sempre messo dritto.
Questa è uno modo più semplice di realizzare il braccialetto, con un elastico solo.
ma lo si può fare anche con due, che ancora non ho provato e addirittura con tre elastici.


Ricordate che bisogna sempre spostare il primo elastico, quello che rimane verso di noi, 
sopra l'elastico dritto.


Un elastico dopo l'altro, il braccialetto cresce e 
potete decidere la lungheza in base al vostro polso.
Una volta decisa la misura si può pensare di chiudere il braccialetto.



  Come si chiude il braccialetto?
Per chiudere il braccialetto è necessario il gancino a forma di S.
In questo modo: si fa scivolare l'elastico con l'uncinetto dall'apis e lo passiamo intorno all'altro apis.




Dopo si prende il gancino e lo si infila nell'elastico senza levare l'apis.
Una volta inserito il gancino si può levare l'apis.




 Ed ecco finito il braccialetto! 
Spero di essere stata chiara ed esauriente.




Adesso provate a farne uno voi amiche!
Potete seguire anche il mio video.


Un saluto 
ciao 


sabato 30 agosto 2014

Cappellino multicolore

Ciao care amiche come state? 
Sono stata qualche giorno assente,
  perché ho avuto da fare diverse cosette.
Mi sono organizzata per pubblicare le mie creazioni all'uncinetto,
ne ho diverse spero di farcela!
 Adesso vi mostro questo cappellino multicolore.


 Adesso vi mostro questo cappellino multicolore.
 Spero che vi piaccia!





Molto trendy da indossare anche in spiaggia.
Ho scelto colori allegri e vivaci ...
 Non vi sembro sbarazzina con questo cappello?!?




Questo è lo schema dei fiori

l'ho ripreso dalla raccolta di "Uncinetto facile facile".




Vi saluto 
e vi auguro 
un buon fine settimana 
a alla prossima!

CIAO

martedì 26 agosto 2014

Portagioie


Care amiche, eccomi di nuovo quì, 
perché ho una certa ansia di mostrarvi ancora un'altra mia idea all'uncinetto.
 Questa volta è un Portagioie.



Ho praticamente riciclato una confezione di gelato 
di plastica e, lavorato all'uncinetto un rivestimento.
Beh forse avrei potuto fare di meglio ... è vero, ma non mi bastava 
il filo purtoppo e così, si vede il sotto. Pazienza comunque l'idea rende!

Il coperchio, che è rivestito alla stessa maniera, 
è messo sopra appoggiato, ma rimane ugualmente chiuso.

Il bordo del rivestimento è merlettatto e viene stretto da un cordoncino lavorato a l'uncinetto,
legato a fiocchetto.
Ho scelto il rosa perché è molto intonato ai colori della mia camera.

Questo è tutto ragazze ... visto che ho da pensare alla prossima creazione
vi saluto a presto.

CIAO 




 

Margherite bianche

Ciao amiche, innanzitutto 
vi auguro un FELICE MARTEDì!



 Sono all'opera ...
 ho delle stupende margherite bianche da mostrarvi!
Il vasetto è di plastica, avete presente quello che si trova 
sotto all'uovo di cioccolato? 
Sì proprio quel vasetto!
L'ho rivestito, sempre al''uncinetto, nello stesso colore 
dei bottoncini delle margherite.
Questa è anche un'idea  per come riciclare la pastica.






Non sono bellissime, con il bottoncino turchese.
Sono lavorate all'uncinetto con filo fino e, 
il gambo è in filo di ferro rivestito da un cordoncino di raso colore verde.
Ho aggiunto ramoscellini di edera finta per renderlo reale.

Mi sembra un ottima idea anche per un regalo
non vi sembra?!?


Grazie






lunedì 25 agosto 2014

Un giro al Castello

Ciao amiche e amici come state? 
Siete rientrati dalle vacanze? 
Beh, io ho anticipato il mio rientro e così, 
apro il mio blog parlandovi del Castello di Gabbiano, che si trova 
nel comune di San Casciano Val di Pesa, in provincia di Firenze. 
 Un bel giro al Catello è proprio quello che ci voleva,
perché io vado matta per i castelli e, le storie a cui sono legati mi intrigano molto.




Dovete sapere che questo bellissimo castello è una dimora signorile che è appartenuta, fin dall’inizio del xv° secolo,  ad un ramo dei Bardi, famiglia fiorentina  di banchieri e mercanti che, creò una ricchissima compagnia commerciale nel Basso Medioevo. Poi fu acquistata da Tommaso Soderini, padre del Gonfaloniere della Repubblica fiorentina, Pier Soderini.  La famiglia Medici ritornò al potere e, i Soderini vennero banditi. Così  il castello rimase abbandonato fino al 1623, finché non venne restituito ai vecchi proprietari.
La famiglia Rosselli Del Turco furono nel XIX° secolo i nuovi proprietari  che realizzaro una cappella di carattere neoclassico. Successivamente passò alla famiglia Lemmi che si occupò della restaurazione del castello. Nel Novecento divenne di proprietà dello scrittore Arnaldo La Cagnina, poi della famiglia Arcaini e oggi è sede di un'azienda viti-vinicola di proprietà della famiglia Beringer Blass.





Vicino al Castello c'è il Frantoio ( la porta a destra, s'intravede un pò) e a sinistra La Bottega d'Arte.




Quì, se non sbaglio, dovrebbero produrre il vino (mi sembra di capire).





Intorno al castello c'è un meraviglioso panorama...vigneti e cipressi fanno da padrona.





Direi un paesaggio tipico toscano ....
ovviamente i vigneti appartengo al castello.







Una bellissima cartina della Toscana 
che  mostra  dove si trova il Castello di Gabbiano, 
tra Firenze e Siena.






 E con quest'ultima foto 
vi saluto.


Ciao




lunedì 11 agosto 2014

Blog in vacanza!


Ragazze 
mi concedete una vacanza ché ne ho bisogno? 
Grazieee  mi sento stanca e ho bisogno di staccare un pò, il caldo si fa sentire! 
Chiudo il blog tutto il mese di agosto, a settembre ritorno, 
ma non so se ci potrò essere tutti i giorni,  
perché ho anche altri impegni ... comunque vedremo.





Prima cosa che voglio fare, quando riapro il blog
è pubblicare quì le mie creazioni per mostrarvele.
A questo non posso dire di no!

Quindi ci leggiamo a settembre e
vi auguro anche a voi  
BUONE VACANZE
a presto!

Ciao


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

GRAZIE DELLA VISITA !

GRAZIE DELLA VISITA !
Iscriviti al mio Blog ed io sarò felice di ricambiarti

"Iscriviti per e-mail!